menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri con gli arnesi sequestrati

I carabinieri con gli arnesi sequestrati

Fermi in auto con a bordo arnesi da scasso: dopo il controllo, scatta la denuncia

I carabinieri di Verona hanno notato il veicolo fermo in via Tanaro con due persone all'interno e hanno deciso di eseguire una verifica: sono stati i precedenti emersi a spingerli a perquisire gli occupanti e la macchina

Erano circa le 17.30 di giovedì e i carabinieri della sezione radiomobile di Verona stavano perlustrando il quartiere Golosine, quando hanno notato un'auto ferma in via Tanaro con due occupanti a bordo. È scattato così il controllo, che ha portato all'identificazione dei due uomini presenti a bordo dell'Alfa Romeo 149: un classe 1981 e uno 1994, entrambi romeni. 

Uno dei due, il conducente e proprietario del veicolo, risultava avere ben tre rintracci a suo carico: uno emesso dalla Questura di Mantova lo scorso aprile, per la notifica di un foglio di via e divieto di ritorno nel Comune di Castelbelforte della durata di 3 anni; un altro emesso dalla stazione dei carabinieri di Vigasio, sempre in aprile, per la notifica di un verbale COVID19; ed un terzo infine dalla stazione carabinieri di San Giovanni Lupatoto, ancora una volta per la notifica di un verbale COVID19, risalente a marzo scorso.
Oltre alle innumerevoli sanzioni e misure preventive a suo carico, ad insospettire gli uomini dell'Arma sono stati i numerosi precedenti di polizia a suo carico, tra i quali il possesso ingiustificato di chiavi e grimaldelli, oltre a quelli per reati contro il patrimonio. 

Visti i precedenti, le forze dell'ordine hanno deciso di procedere alla perquisizione personale e veicolare, che avrebbe permesso loro di scovare nella vettura una pinza in ferro a pappagallo di 24 centimetri, che sarebbe stata nascosta una tasca porta oggetti dell’auto, e 4 barrette in ferro piegate in più punti, trovate sotto alcuni abiti poggiati sui sedili posteriori. 
I carabinieri hanno dunque denunciato in stato di libertà il proprietario dell’auto, per possesso ingiustificato di chiavi e/o grimaldelli. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento