menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La radiografia

La radiografia

Fermato in stazione e portato in ospedale: ha un chilo di eroina in pancia

Lo ha fermato la Polfer dopo aver ricevuto la segnalazione della Guardia di Finanza di Trento, il cui cane aveva avvertito la presenza dello stupefacente: i militari però non erano riusciti ad intervenire in tempo e hanno lanciato la segnalazione

Un corriere della droga è stato intercettato alla stazione di Verona dalla Polizia ferroviaria, su segnalzione della Compagnia della Guardia di Finanza di Trento. 
Come riferiscono i colleghi di TrentoToday, l'uomo, un 26enne cittadino nigeriano, era sceso dall'Eurocity Monaco-Bologna per il breve tempo di una sigaretta, una volta arrivato allo scalo ferroviario trentino. Tanto è bastato al cane antidroga Aipol, per fiutare la sostanza nascosta nel suo stomaco: l'uomo infatti, si scoprirà in seguito, nascondeva 76 ovuli termosaldati contenenti eroina purissima, per un peso totale di circa un chilo.

Il giovane poi è risalito a bordo del treno ed ha ripreso il proprio viaggio, senza che le Fiamme Gialle potessero intervenire. È scattata così la segnalazione alla Polfer scaligera, che ha individuato il 26enne e lo accompagnato in ospedale, dove le radiografie hanno confermato i sospetti e, dopo le cure del caso, il nigeriano è stato portato nel carcere di Montorio.
Questo tipo di trasporto per le sostanze stupefacenti, tra l'altro, è rischiosissimo anche per lo stesso corriere, che può perdere la vita in caso da uno degli ovuli fuoriesca il contenuto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento