rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Fermato dalla Polizia: in tasca ha dell'hashish, nel bagagliaio un arsenale

Abita a Verona Rocco Morra, ma nei giorni scorsi ha fatto ritorno a Carapelle, suo paese natale situato nel foggiano, dove è stato fermato dalla Squadra Mobile, che al termine delle operazioni lo ha tratto in arresto

Da Verona, città in cui risiede, si è diretto al suo paese d'origine, Carapelle, nel foggiano, ma quando le forze dell'ordine lo hanno fermato hanno trovato il bagagliaio dell'auto pieno di armi: pistole e fucili, con tanto di munizioni. A fare la scoperta, nella serata di mercoledì, sono stati gli agenti della Squadra Mobile “Gruppo Foggia”, che pertanto hanno tratto in arresto Rocco Morra, 50enne di Carapelle, colto in flagranza dei reati di detenzione e porto illegale di armi, oltre a detenzione ai fini di spaccio di hashish.

Come riporta FoggiaToday, il tutto è avvenuto nel corso di un servizio del territorio svolto con un'auto civetta. I poliziotti avrebbero notato la Fiat Punto Evo (che poi risulterà essere rubata) condotta dal 50enne e riconosciuto lo stesso pregiudicato, il cui strano comportamento non è sfuggito alla loro attenzione: da un'analisi effettuata sul momento, le targhe del veicolo sarebbero anche risultate contraffatte e sono così scattate le verifiche. Identificato come Rocco Morra, è stato sottoposto a perquisizione, che avrebbe consentito si recuperare 10 grammi di hashish dalle tasche dei suoi pantaloni, dopodiché le forze dell'ordine hanno passato al setaccio il veicolo, dal quale è emersa la vera sorpresa. 

Video e dichiarazioni sull'accaduto

Sotto il pianale, nell’alloggio della bombola gpl di serie, la polizia ha rinvenuto numerose armi e munizionamento: un fucile mitragliatore calibro 7,62, completo di serbatoio proiettili, presumibilmente arma da guerra; due fucili semiautomatici calibro 12 (uno privo di matricola, l’altro rubato nel 2010 a Foggia) e un fucile sovrapposto calibro 12. Ancora, gli agenti hanno sequestrato tre pistole semiautomatiche calibro 7,65 con matricola abrasa, 14 cartucce calibro 12 a pallettoni, 20 cartucce in calibro 7,62x51, 27 cartucce calibro 380 auto e cartucce calibro 7,65 di varie marche.

Tutte le armi sono state sequestrate e su di esse verranno effettuati gli opportuni accertamenti. Pistole e fucili erano perfettamente imballati, pronti per essere ‘consegnati’ ed ‘utilizzati’. Sono in corso indagini per capire a chi erano dirette e per cosa dovevano essere utilizzate, mentre da ulteriori accertamenti, è emerso che l’auto era provento di furto e che il documento d’identità dell’uomo era falso.

Dopo gli accertamenti di rito, Morra è stato associato alla casa circondariale di Foggia a disposizione della Procura della Repubblica. Al vaglio degli inquirenti il ruolo del 50enne nella vicenda e le sue responsabilità in merito alla detenzione delle armi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato dalla Polizia: in tasca ha dell'hashish, nel bagagliaio un arsenale

VeronaSera è in caricamento