Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Veronella / Piazza Guglielmo Marconi

Fermato in piena notte a bordo dello scooter, insulta e tira un calcio al carabiniere

Una pattuglia di militari stava svolgendo la propria attività di controllo a Veronella, quando ha notato un ciclomotore sospetto che emanava oltretutto un rumore molto forte

Erano le 3.30 della notte tra domenica e lunedì a Veronella, quando una pattuglia di carabinieri che stava eseguendo la consueta attività di controllo, ha notato uno scooter sospetto. 
Dal ciclomotore arrivava un rumore piuttosto forte e anche l'atteggiamento del suo conducente ha insospettito i militari, che alla fine hanno deciso di effettuare una verifica. Lo scooterista però, un marocchino che sembrava essere preda dei fumi dell'alcol, non si è dimostrato ben disposto nei confronti degli uomini dell'Arma e ha iniziato ad insultarli fin da subito, prima di sferrare un calcio a uno dei due. A quel punto i carabinieri hanno deciso di immobilizzare l'uomo e di portarlo in caserma, dove ha trascorso la notte in attesa dell'udienza del giorno dopo. 

Il giudice ha convalidato l'arresto e condannato il marocchino, classe 1981, ad un pena di sei mesi poi sospesa. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato in piena notte a bordo dello scooter, insulta e tira un calcio al carabiniere

VeronaSera è in caricamento