Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Via Madonnina

Fermato a bordo di un'auto rubata, si ribella agli agenti in Questura: arrestato

La pattuglia della Squadra Volanti lo aveva fermato su un'auto che risultava essere stata oggetto di furto e lo hanno quindi accompagnato in ufficio per la denuncia e il fotosegnalamento

La pattuglia della Squadra Volanti lo aveva fermato in via Madonnina, sabato 23 gennaio intorno alle 13, a bordo di un'auto che risultava rubata e gli agenti lo hanno quindi portato in Questura per procedere al fotosegnalamento e alla denuncia. Ma una volta giunto negli uffici della Polizia di Stato, il tunisino classe 1985 ha iniziato ad inveire contro i poliziotti, per poi accusare dolori allo stomaco e chiedere l'aiuto di un'ambulanza. Non essendo in stato di arresto, nessun veicolo sarebbe stato inviato sul posto dal 118 e lui, in tutta risposta, ha ricominciato a prendersela contro le forze dell'ordine. Ad un certo punto poi si è alzato in piedi, come a voler imboccare l'uscita, i poliziotti presenti allora lo hanno bloccato: da lì ha preso il via la colluttazione, con il tunisino che nel tentativo di divincolarsi ha procurato la frattura di un dito ad un agente. 
Da una semplice denuncia per ricettazione quindi, il 30enne pregiudicato è stato arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, con il gip che ha convalidato il provvedimento e disposto la custodia cautelare nel carcere di Montorio. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato a bordo di un'auto rubata, si ribella agli agenti in Questura: arrestato

VeronaSera è in caricamento