Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca Porto San Pancrazio / Viale Stazione Porta Vescovo

Fermato un 22enne con una scacciacani e una borsa piena di refurtiva

I carabinieri lo hanno notato mentre si aggirava in maniera sospetta nella zona della stazione di Porta Vescovo: il ragazzo ha provato anche a scappare ma non è sfuggito alla presa dei militari

Nato in Russia ma residente a Verona, è stato arrestato nella mattinata di giovedì dai I carabinieri della stazione di Verona, impegnati a contrastare le attività di microcriminalità. 

I militari si trovavano nei pressi della stazione di Porta Vescovo, quando si sono insospettiti dai suoi movimenti furtivi, in particolar modo dal suo passeggiare avanti e indietro con una borsa nera che tentava di nascondere e di cui sembrava non vedesse l’ora di disfarsene. Da lì quindi è partito il controllo, con il giovane che ha provato a scappare senza però riuscirvi. Una volta bloccato, gli Uomini dell'Arma gli hanno chiesto di aprire la borsa, dove hanno trovato una pistola scacciacani con relativo munizionamento, un tablet, 4 smartphone, 4 penne watermann e 2 power bank. Tutto ciò, ad esclusione della pistola, era stato denunciato un anno fa da un cittadino bergamasco che aveva subito il furto della sua valigetta presso l’aeroporto di Malpensa, durante un momento di distrazione. La merce ritrovata quindi gli è stata riconsegnata, mentre per il ragazzo sono iniziati i guai. 
Il giovane che stava cercando di rivendere quella merce, B.A., classe 94, disoccupato e di fatto senza fissa dimora, è stato fermato con l’accusa di ricettazione. Il fermo d’indiziato di delitto è stato convalidato nella mattinata del 6 febbraio e a lui è stato imposto l’obbligo di firma giornaliero.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato un 22enne con una scacciacani e una borsa piena di refurtiva

VeronaSera è in caricamento