menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri sul luogo dell'omicidio (Foto Lecce Prima)

I carabinieri sul luogo dell'omicidio (Foto Lecce Prima)

Uccide la moglie a Trepuzzi, nel leccese. L'uomo aveva lavorato a Verona

Michele Spagnuolo, 77 anni, aveva svolto il servizio civile nell'aeronautica di Villafranca, prima di andare in pensione. Ha confessato l'omicidio della moglie, Teresa Russo, che voleva divorziare

Lui, Michele Spagnuolo, 77 anni, aveva svolto il servizio civile nell'aeronautica di Villafranca, prima di andare in pensione. Lei, Teresa Russo, 57 anni, lavorava alle poste di Trepuzzi, in provincia di Lecce. I due, entrambi sordomuti, erano sposati, ma il loro matrimonio era ormai giunto al termine. L'interprete di Teresa, Sabrina Panna, era ormai diventata la sua confidente più stretta e la stava anche aiutando con le pratiche del divorzio. Alla sua interprete, Teresa aveva confessato le proprie angosce. Difficile però immaginare quello che è successo a Trepuzzi ieri, 16 luglio.

Lo racconta Emilio Faivre su LeccePrima. Michele Spagnuolo ha ucciso Teresa Russo in casa. L'ha accoltellata con brutalità: un colpo fatale alla gola, più altri nel resto corpo. Poi l'uomo è andato alla caserma dei carabinieri per lasciare un biglietto con i dati della moglie e la scritta "Già morta". I militari però hanno ricevuto la notizia dell'omicidio dalla prima persona che ha ritrovato il corpo. Sono andati nel luogo del delitto, l'abitazione di via Generale Papadia, e poi si sono messi alla ricerca di Michele Spaguolo, trovandolo alla stazione. Portato in caserma, il 77enne ha confessato tutto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento