menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Federfarma tira le somme: sono oltre 50 le iniziative lanciate nel 2016

"È stato un anno intenso che ci ha visti coinvolti su molti fronti sociali e sanitari con l’obiettivo di rendere la cittadinanza sempre più artefice della propria salute puntando sulla prevenzione ad ampio spettro", ha detto Arianna Capri

Alcuni, come i numerosi appuntamenti nella Giornata Mondiale della lotta al diabete o gli interventi nelle scuole di ogni ordine e grado, sono ormai un must, mentre altri, come lo Studio osservazionale sulla fibrillazione atriale in collaborazione con Azienda Ospedaliera Universitaria di Verona e Fimmg scaligera o l’iniziativa sull’aderenza alla terapia con l’Università di Brescia, sono appuntamenti nuovi che Federfarma ha voluto offrire ai cittadini per aumentarne la qualità di vita e più in generale i servizi rivolti alla tutela della loro salute.

È stato un anno intenso che ci ha visti coinvolti su molti fronti sociali e sanitari con l’obiettivo di rendere la cittadinanza sempre più artefice della propria salute puntando sulla prevenzione ad ampio spettro – spiega Arianna Capri, vicepresidente Federfarma Verona -. Partendo dalla scuola materna con gli interventi sanitari dedicati ai più piccoli il nostro interesse abbraccia tutte le fasce della popolazione con un occhio di riguardo a quelle più deboli come i malati cronici e gli anziani.

Nel 2016 si è riconfermata la fondamentale partecipazione delle farmacie veronesi alla campagna di screening colon retto e si è incrementata la partecipazione al progetto Ecofarmacia per la completa sparizione della ricetta cartacea, ma una nuova spinta alla modernizzazione della Sanità è stata fornita anche dalle novità che riguardano il ritiro dei referti in farmacia soprattutto relativi alle analisi ematiche, disponibile da quest’anno presso le farmacie dell’Ulss 20 che hanno volontariamente collaborato, così come il servizio di prenotazione visite ed esami in convenzione (Cup).
La nostra attenzione si è focalizzata, inoltre, sulla sensibilizzazione verso la medicina di genere, sulla lotta allo spreco delle eccedenze con R.E.B.U.S. Farmaci in collaborazione con le ACLI veronesi, sul supporto alle problematiche del disagio psico/emotivo con lo “Psicologo in farmacia”, sull’informazione legata alla salute come l’intervento sul diabete presso la Questura di Verona nell’ambito di un progetto che coinvolge le categorie lavorative delle Forze dell’Ordine. Di grande importanza per consapevolizzare alla salute la collettività sono le campagne di sensibilizzazione con le misurazioni gratuite della glicemia e della pressione arteriosa offerte in farmacia in occasioni speciali e il costante contatto con la popolazione grazie alla forte sensibilità dimostrata dai media in ambito sanitario, ricordando - conclude Arianna Capri - anche il nostro free press “Pillole” che con le sue 100.000 copie l’anno riceve il costante apprezzamento dei lettori per la sua immediatezza e semplicità nell’esposizione dei temi sanitari trattati.

Nel corso del 2016 Federfarma Verona ha partecipato attivamente e sostenuto molte altre iniziative come la Giornata di Raccolta del Farmaco con la conseguente consegna agli Enti assistenziali e le donazioni di medicinali da parte delle aziende farmaceutiche organizzate dalla Fondazione Banco Farmaceutico onlus, “In farmacia per i Bambini” della Fondazione Francesca Rava — NPH Italia 2 Onlus, l’installazione di ulteriori defibrillatori semiautomatici esterni per emergenza (DAE) davanti alle farmacie scaligere nell’ambito del progetto “Farmacuore Verona” in collaborazione con il Suem 118 e nella Farmacia Mobile dell’Associazione Farmacisti Volontari in Protezione Civile di Verona. Da ricordare il rinnovo della convenzione della Social card in farmacia, la collaborazione con le Associazioni Andos Verona per la lotta al tumore del seno, Animass onlus in supporto ai pazienti affetti dalla sindrome di Sjögren, Associazione Rene Trapiantati Italiani, solo per citarne alcune, il patrocinio a numerose attività come “Alzheimer a casa propria” o “Bimbi in festa” al Centro polifunzionale Don Calabria, la partecipazione alla Campagna di prevenzione antizanzare, “Estate anziani” o la diffusione dei bollettini del caldo a cura della Protezione Civile di Verona presenti in farmacia e supportati dall’intervento del farmacista sempre disponibile alla spiegazione e al consiglio in tutti gli ambiti di sua competenza.

L’augurio è quello di rinnovare ed integrare anche nel 2017 le proposte a sostegno della cultura della salute per tutti i cittadini, esprimendo così la funzionalità di un servizio a tutti facilmente accessibile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento