rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca

Raccolti dalle farmacie Agec, è pronta la spedizione di medicinali per Kharkiv

Verranno spediti, attraverso la Protezione Civile, antipiretici per bambini e adulti, sciroppi contro la tosse per bimbi ed espettoranti: «È un piccolo gesto di solidarietà che speriamo possa allievare, seppure di poco, le sofferenze che stanno patento in queste ore migliaia di civili innocenti»

Antipiretici per bambini e adulti, sciroppi contro la tosse per bimbi ed espettoranti: le tredici Farmacie Agec hanno predisposto una consegna urgente di questi medicinali che entro la settimana verranno spediti a Kharkiv (la seconda città dell’Ucraina a sud-est della capitale Kiev, a nord delle Repubbliche separatiste del Donbass ed ancora al centro dei combattimenti) attraverso la Protezione Civile. La richiesta pressante di medicinali era arrivata dal Console onorario d'Ucraina.

Nel volgere di poche ore dalla richiesta, quattro pacchi di medicinali sono stati consegnati, grazie alla collaborazione della Polizia Municipale, all’hub nazionale di raccolta aiuti ubicato al Quadrante Europa e verranno imbarcati sul primo Tir in partenza, che li consegnerà direttamente alle strutture di soccorso all’interno del territorio ucraino.

«Sono grato alle farmaciste, ai farmacisti, ai colleghi tutti di Agec che si sono adoperati per rispondere nel minor tempo possibile a questa richiesta di aiuto – sottolinea Maurizio Ascione Ciccareli, presidente Agec - . È un piccolo gesto di solidarietà che speriamo possa allievare, seppure di poco, le sofferenze che stanno patento in queste ore migliaia di civili innocenti».

Aggiornamenti sul conflitto

Prende il via oggi la missione in Europa di Joe Biden, il Presidente degli Stati Uniti d'America, che ha ribadito quanto sia reale l'ipotesi dell'utilizzo di armi chimiche dal parte della Russia. Da Mosca nel frattempo sono arrivate nuove minacce alla Polonia, colpevole di aver espulso 45 diplomatici con l'accusa di essere spie, mentre Putin ha annunciato che accetterà solamente i rubli per il pagamento del gas. 
Fonti ucraine intanto denunciano l'utilizzo di armi al fosforo bianco da parte dell'esercito del Cremlino, mentre cresce la preoccupazione per la città di Chernihiv, dopo il bombardamento del ponte che assicurava gli aiuti umanitari. 
Le ferrovie italiane sarebbero state attaccate da hacker russi, mentre la Nato ha annunciato che verranno raddoppiati gli schieramenti nei Paesi vicini al conflitto, con gli USA che riflettono sulla possibilità di mandare un dispiegamento di soldati "permanente o su rotazione". 

Tutti gli aggiornamenti e gli approfondimenti sulla guerra in Ucraina su Today.it

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolti dalle farmacie Agec, è pronta la spedizione di medicinali per Kharkiv

VeronaSera è in caricamento