rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Falsi affari immobiliari, preso truffatore veronese

Arrestato lagente immobiliare che chiedeva credito a amici e conoscenti. Estorto un milione di euro

Arresto per truffa, circonvenzione di incapace e detenzione a fine di spaccio. Queste le accuse  a carico del veronese Giorgio Ruffo. L’uomo, un agente immobiliare, da anni chiedeva in prestito denaro ad amici e conoscenti per poi promettere falsi affari immobiliari che dichiarava essere di sicuro successo.

In particolare, secondo le ricostruzioni degli uomini dell’Arma, ha truffato un’ anziana signora dichiarata essere incapacità di intendere e volere. L’uomo, durante tre episodi nel mese di dicembre, avrebbe estorto all’86enne veronese un totale di 18mila euro, tra contanti e assegni, senza reali affari immobiliari. Secondo le indagini della Questura l’uomo è stato anche trovato in possesso di sostanze stupefacenti. I dati rilasciati dalla Questura mostrano, inoltre, che l’uomo avrebbe estorto un totale di più di un milione di euro ad amici e conoscenti restituendo solo in minima parte il capitale investito. Il 35enne è ora detenuto nel carcere di Montorio con le accuse di truffa, circonvenzione di incapace e detenzione a fine di spaccio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falsi affari immobiliari, preso truffatore veronese

VeronaSera è in caricamento