rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca Santa Lucia e Golosine / Via Mantovana

Falò della Befana accesi in anticipo. Vigili del fuoco impegnati nella notte

Ne sono stati accesi tre, probabilmente per dispetto. Uno a Valeggio sul Mincio, uno a Vigasio e il terzo è quello di Forte Gisella a Verona

Dispetti, scherzi di cattivo gusto, atti vandalici o semplicemente errori o fatalità. Siano stati quel che siano stati, il fastidio è tanto perché rovinano una tradizione.

Nella notte scorsa sono state prese di mira tre cataste di legno che oggi, 6 gennaio, sarebbero servite per "brusar la vecia". Sono i falò della Befana, che in diverse parti della provincia di Verona sarebbero stati accesi, come tradizione. 

In tre casi però questi falò, che erano stati già preparati per oggi, sono stati accesi prima, probabilmente per rovinare la festa, e sono dovuti intervenire i vigili del fuoco per spegnerli. La prima uscita dei pompieri è stata a Valeggio sul Mincio, poi un un altra catasta è stata accesa a Vigasio e l'ultima a Verona in via Mantovana, dove è andato a fuoco il falò che gli alpini avrebbero acceso a Forte Gisella.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falò della Befana accesi in anticipo. Vigili del fuoco impegnati nella notte

VeronaSera è in caricamento