"Fa pulito!", la città non si arrende: veronesi impegnati nelle strade dopo il nubifragio

A Verona è partita la bellissima iniziativa civica per raccogliere il fogliame post nubifragio del 23 agosto. Ieri e oggi tanti i volontari al lavoro nelle strade e nei giardini del centro storico

Fa pulito! - Amia Verona - cittadini impegnati nelle strade dopo il nubifragio del 23 agosto 2020

"Fa' Pulito!", questo il nome dell’iniziativa supportata da Amia e Corporazione Esercenti Centro Storico Verona che invita la cittadinanza a diventare parte attiva per la tutela del bene comune, organizzata dal negozio di tipografia "Museo Conte". In seguito alla calamità naturale che ha colpito Verona nella domenica del 23 agosto, nonostante gli incredibili sforzi dell'amministrazione comunale, della Protezione civile, di Amia e del corpo dei Vigili del fuoco, oltre all'impegno volontario degli studenti e della popolazione veronese che hanno snellito l'enorme mole di interventi richiesti, c’è ancora tanto da fare per una città che mostra purtroppo ancora le ferite degli incredibili eventi atmosferici di qualche giorno fa. 

Le previsioni meteorologiche delle prossime ore, purtroppo, non lasciano ben sperare, essendo infatti prevista una possibile seconda ondata di maltempo. È altrettanto evidente che le risorse umane pubbliche disponibili, sebbene notevolmente aumentate in questi ultimi giorni, potrebbero non bastare a coprire l'intero territorio cittadino. Proprio da queste considerazioni nasce "Fa' Pulito!", l’iniziativa civica partita ieri a Verona e che ha visto decine di volontari, cittadini, commercianti impegnati diverse ore nel ripulire e spazzare vie e vicoli del centro cittadino da fogliame e detriti vari.

Le attività hanno interessato ieri, giovedì 27 agosto, via Santa Maria in Chiavica, mentre nella giornata odierna riguarderanno i giardini Lombrosi, via 24 Maggio e Lungadige Re Teodorico. Il presidente di Amia Bruno Tacchella si è recato sempre ieri insieme ai volontari per contribuire alle attività di pulizia. La società di via Avesani supporta infatti l’iniziativa, mettendo a disposizione decine di sacchi, scope e pale, mentre operatori dell’azienda visioneranno e coordineranno le attività.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • La zona "gialla plus" di Zaia peggio di quella arancione? Commercianti aperti, senza clienti

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Coronavirus, a Verona tornano a salire i ricoveri in terapia intensiva

Torna su
VeronaSera è in caricamento