Si è spento Ezio Bosso, una vita in musica. Disse: «Se non ci fosse Verona, non sarei nato»

La scorsa estate Ezio Bosso esordì in Arena a Verona dirigendo i "Carmina Burana"

Ezio Bosso dirige i "Carmina Burana" in Arena

Il compositore, pianista e direttore d'orchestra Ezio Bosso si è spento all'età di 48 anni a Bologna. Il triste annuncio è arrivato quest'oggi, venerdì 15 maggio. Il grande musicista ed artista, oltre al male che lo ha portato via, era anche affetto da una malattia neurodegenerativa con la quale da tempo conviveva, mentre del suo rapporto con la bacchetta e le note diceva: «La musica ci cambia la vita e ci salva». Era nato a Torino il 13 settembre del 1971 e si era poi avvicinato al mondo della musica, grazie ad una zia pianista ed al fratello anch'egli musicista, già alla giovanissima età di soli 4 anni.

Il cordoglio di Fondazione Arena e le ultime parole di Ezio Bosso a Cecilia Gasdia

La scorsa estate Ezio Bosso fu acclamatissimo protagonista all'Arena di Verona, dove diresse per il suo debutto nell'anfiteatro scaligero i "Carmina Burana". Nei giorni precedenti l'esibizione, il maestro Bosso raccontò per l'occasione anche un aneddoto personale che lo legava particolarmente alla città di Verona e all'Arena: «Andare all’Arena è un gesto ricco di commozione che fa la storia di chi c’è potuto essere e non è solo andare a un concerto, se ci pensate. Una responsabilità ancora più evidente per me, anche se la metto sempre in ogni cosa che faccio. - disse in quella circostanza Ezio Bosso - E tanti veronesi lo sanno perché lo dissi senza remore nei miei concerti passati, - aggiunse poi il maestro Bosso - è il sogno della mia mamma (e anche del mio papà). Perché Verona l’ha protetta negli anni della guerra. Quello che dissi nei miei concerti passati fu: "Se non ci fosse Verona, non sarei nato". E l’Arena fu anche il primo regalo che potei fare insieme a mia sorella ai nostri genitori: farla tornare ad andare all’Arena dove non era potuta andare in quegli anni».

CarminaBurana_110819_FotoEnnevi_039-2

«Un lutto che riempie di commozione anche la nostra città. La scomparsa di Ezio Bosso, artista ma soprattutto persona di grande spessore umano, mi addolora profondamente». Così ha commentato la triste notizia il sindaco di Verona Federico Sboarina che poi aggiunge: «Una perdita per la musica. Bosso era un grande amico dell’Arena, qui l’anno scorso ha diretto i "Carmina Burana" ed era in cartellone per il 2021. È con grande dispiacere che scrivo questo messaggio, mai avrei voluto farlo. Oggi è una giornata triste». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il messaggio di cordoglio del sindaco di Verona Federico Sboarina

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal reparto Covid-19 di Borgo Trento: «Sappiamo cosa ci aspetta per i prossimi mesi»

  • Quanta acqua devo bere al giorno? Ecco quello che non sapevi

  • Lo studio a Negrar: «Minore è la quantità di virus, meno gravi i sintomi della malattia»

  • Sono due trentenni in grave difficoltà economica i genitori del bimbo abbandonato a Verona

  • Contro gli assembramenti, provvedimenti diversificati e "zone rosse" a Verona

  • Un morto ed un ferito per un incidente motociclistico a Caprino Veronese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento