Cronaca

Ex Cartiere: i dipendenti ritirano lo stipendio

Interviene la Provincia e la banca anticipa la cassa integrazione

Il presidente Giovanni Miozzi e l'assessore al Lavoro, Fausto Sachetto, hanno incontrato davanti alla sede della Cartiera di Cadidavid una delegazione di lavoratori e sindacati per recarsi insieme alla sede della Cassa di Risparmio del Veneto di San Giovanni Lupatoto, dove i dipendenti dell'azienda hanno potuto finalmente “ritirare” lo stipendio. L'istituto di credito, grazie all'accordo con la Provincia di Verona, ha infatti anticipato la cassa integrazione straordinaria in attesa dell'erogazione da parte dell'INPS.

“Stare accanto ai lavoratori in difficoltà e cercare insieme soluzioni concrete è la sfida più importante che un Presidente con la sua Giunta deve affrontare. –ha detto il Presidente Miozzi- Queste persone, che chiedono solamente lavoro e dunque dignità, erano senza stipendio da mesi e ora finalmente possono affrontare la quotidianità con un po' di serenità. La Provincia di Verona sarà sempre al loro fianco fino a quando la vertenza sindacale non troverà una soluzione positiva.”


La convenzione siglata tra la Provincia e la Cassa di Risparmio del Veneto ha portato i primi frutti concreti. L'istituto ha stanziato un plafond di un milione di euro e azzerato tutte le spese di conto corrente dedicato. L'auspicio ora è di siglare analoghi accordi con altri istituti di credito veronesi” ha concluso l’assessore Sacchetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Cartiere: i dipendenti ritirano lo stipendio

VeronaSera è in caricamento