Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Trento / Piazza Arsenale

Ex Arsenale di Verona nel degrado: comitato chiede che il Comune venga sanzionato

Il comitato Arsenale di Verona scrive al soprintendente Magani per denunciare la situazione di incuria e degrado in cui versano il monumento austriaco e il suo quartiere

"Siamo convinti che l'amministrazione comunale possa e debba attivarsi nei tempi piu? brevi, superando, nel rispetto dei precisi obblighi di legge e delle conseguenti proprie gravi responsabilita?, questo stato di biasimevole e dannosa inerzia". Queste le parole di Italo Monaco, portavoce del comitato Arsenale di Verona, che chiede al soprintendente ai beni culturali Maurizio Magani di avviare un inter sanzionatorio a carico del Comune di Verona in base all'articolo 160 del Codice dei Beni Culturali; secondo questa norma, sarebbero previste sanzioni in caso fossero violati gli obblighi di protezione e conservazione di un tale bene culturale.

Come si legge su L'Arena, nella lettera inviata a Magani e per conoscenza anche al ministro Dario Franceschini, al sottosegretario di Stato Ilaria Borletti Buitoni e al capo di Gabinetto Giampaolo D'Andrea, Monaco scrive nell'ex Arsenale "Il degrado e? continuo e non c'e? alcun lavoro di salvaguardia e messa in sicurezza". Inoltre, il comitato invita il sindaco Flavio Tosi e la sua amministrazione a svolgere un sopralluogo per "comprendere il valore europeo del monumento, vedere da vicino la triste realta? del diffuso degrado e capire come si possa in tempi brevi invertire la rotta e cominciare ad operare in positivo".

Quella di dicembre 2015 non è la prima segnalazione che la Soprintendenza riceve in merito all'ex Arsenale Asburgico. Già nel novembre 2014 il Comitato aveva sollecitato l'organo istituzionale, il quale aveva a sua volta invitato l'amministrazione veronese a "inoltrare una proposta di intervento e a predisporre immediatamente tutte le opere provvisionali, utili ad evitare che la situazione contingente possa arrecare piu? gravi danni e costituire pericolo per la pubblica incolumita?". A tale sollecito, il Comune aveva risposto di aver già attuato delle misure di sicurezza nell'area, anche se la modifica al bilancio non garantisce "immediata copertura finanziaria e non consente allo stato attuale, di dare inizio alle procedure di affidamento dei lavori seppure per generici interventi di salvaguardia". A tal proposito, tuttavia, il Comitato su L'Arena ribatte che è già previsto "uno stanziamento di dodici milioni di euro e altri 450mila euro nell'attuale bilancio per manutenzioni dell'ex Arsenale".

A questa diatriba, si aggiunge l'annuncio di Tosi che una nuova impresa avrebbe intenzione di lanciare un nuova proposta di project financing per la riqualificazione dell'ex Arsenale. Ancora non si sa quale sia tale grande impresa, ma ciò potrebbe rappresentare la definitiva conclusione del progetto di Rizzani ed Eccher e Contec.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Arsenale di Verona nel degrado: comitato chiede che il Comune venga sanzionato

VeronaSera è in caricamento