Cronaca Veronetta / Via Francesco Torbido

Evade dai domiciliari e viene ritrovato in una sala slot machine: arrestato dalla polizia

Si tratta di un 52enne di nazionalità cinese pluripregiudicato per reati contro il patrimonio

Nel pomeriggio di ieri, venerdì 3 agosto, intorno alle ore 16.30, gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine "Veneto" e delle Volanti della Questura, effettuando un controllo all’interno dell’esercizio pubblico "Admiral" di via Torbido, hanno tratto in arresto per evasione, il cittadino cinese di 52 anni L. J., residente a Verona e pluripregiudicato per reati contro il patrimonio.

Da accurati accertamenti, l’uomo avrebbe dovuto trovarsi presso la propria abitazione, così come deciso dall’ordinanza emessa dal Tribunale di Sorveglianza di Venezia lo scorso 27 aprile 2018, in virtù della quale era stato concesso all’interessato il beneficio dell’esecuzione della pena detentiva presso il proprio domicilio, con la possibilità di allontanarsi dallo stesso, dal lunedì al sabato, solo dalle ore 09:00 alle ore 11:00, accompagnato da un familiare e permanendo nel Comune di residenza.  

Gli agenti, pertanto, hanno provveduto ad arrestare l’uomo e su disposizione del P.M. di turno a tradurlo presso il luogo della detenzione domiciliare, da dove, nella mattinata odierna, è stato accompagnato per il processo di direttissima da personale della Questura. Il giudice, dopo la convalida dell’arresto, ha ripristinato la detenzione domiciliare in attesa del rinvio dell’udienza fissata per il 24 gennaio 2019.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dai domiciliari e viene ritrovato in una sala slot machine: arrestato dalla polizia

VeronaSera è in caricamento