Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Trento / Via Nazario Sauro

Evade per la terza volta dai domiciliari e riesce infine a guadagnarsi il carcere

Solo la settima scorsa era stato trovato dai carabinieri fuori dalla sua abitazione in un orario non consentito. Quella volta aveva provato ad avanzare alcune scuse, lunedì invece non ha neppure provato a giustificare il proprio comportamento

Era stato arrestato la settimana scorsa da una pattuglia dei carabinieri del radiomobile di Verona, poiché evaso dagli arresti domiciliari. Appena era stato fermato, il giovane marocchino di 28 anni residente a Verona, aveva cercato di giustificare la sua assenza in casa riferendo di essersi sentito male e di voler chiamare il 112 per andare all’ospedale, ritrattando subito dopo e dicendo di essere uscito per prendere le sigarette; ma quando gli era stato fatto presente che non aveva né soldi, né sigarette, non aveva più saputo dire per quale motivo fosse evaso dagli arresti domiciliari. I contestuali accertamenti sulla banche dati di polizia, avevano fatto emergere che sull’individuo gravavano numerosissimi precedenti penali contro il patrimonio, la persona, gli stupefacenti e che risultava essere già stato arrestato per evasione il 18 gennaio. La direttissima presieduta dal giudice Cristina Angeletti, avvenuta quella stessa mattinata, qualche ora più tardi, aveva confermato per lui la misura cautelare degli arresti domiciliari.
Ma questo non gli è bastato.

Lunedì pomeriggio è evaso di nuovo. Stavolta a trovarlo sono stati i carabinieri della stazione di Verona Principale, durante l’ordinario controllo delle persone ristrette. Arrivati davanti la sua abitazione, i militari hanno suonato più volte al campanello senza ottenere alcuna risposta non essendo presente un citofono esterno. Dopo vari tentativi i carabinieri si sono accordati per eseguire le ricerche del soggetto, chiamando in aiuto la pattuglia di Quartiere. Dopo aver setacciato la zona, è stato trovato in via dell’Abaco, questa volta senza improbabili giustificazioni. I carabinieri operanti, considerato il comportamento del soggetto, la gravità dei fatti e la pericolosità sociale della persona, l’hanno dichiarato in arresto, ed hanno immediatamente avvisato il magistrato di turno Dott. Zanatelli.
Stamattina, l’arresto è stato convalidato dal gip che ha sottoposto il 28enne marocchino alla misura della custodia cautelare in carcere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade per la terza volta dai domiciliari e riesce infine a guadagnarsi il carcere

VeronaSera è in caricamento