Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Borgo Venezia / Via Colonnello Giovanni Fincato

Evade dai domiciliari per portare il cibo del freezer rotto dal gelataio: condannato

Quando ha trovato i carabinieri fuori da casa sua che lo aspettavano ha detto loro: "Mi si era rotto il freezer e allora sono sceso dal gelataio sotto caso per chiedergli se mi teneva la carne congelata"

"Mi si era rotto il freezer e allora sono sceso dal gelataio sotto caso per chiedergli se mi teneva la carne congelata", con questa frase riportata dal quotidiano L'Arena, W.D.P., veronese di 42 anni, si sarebbe giustificato ai carabinieri della stazione di San Michele Extra che hanno bussato alla sua porta, in via Fincato, nel pomeriggio di sabato. 
Stando a quanto riporta il giornale scaligeri, il 42enne era finito in manette circa un anno fa nell'ambito di un'operazione condotta dalla Guardia di Finanza volta al contrasto dello spaccio di stupefacenti, che tra Verona e Brescia portò all'arresto di sei persone. 
Arrestato e portato davanti al giudice, il 42enne ha visto convalidare il proprio arresto prima che gli fosse inflitta una condanna di otto mesi ai domiciliari, ottenuta con il patteggiamento. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dai domiciliari per portare il cibo del freezer rotto dal gelataio: condannato

VeronaSera è in caricamento