menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Legnago evacuata: scattano le operazioni per il disinnesco di due bombe

Dalle ore 8.30 gli edifici situati nelle varie zone a rischio di Legnago sono stati evacuati

Sono ufficialmente partite questa mattina alle ore 7 circa, le operazioni per il disinnesco dei due ordigni militari ritrovati a Legnago, in località Porto su un greto dell'Adige. Qui, infatti, sono state rinvenute a fine agosto due bombe risalenti alla seconda guerra mondiale e ad alto potenziale, contenenti ben 254 chili di esplosivo.

Il Comune con il supporto della Protezione civile, oltre che della Prefettura e della Provincia, sta attuando una maxi evacuazione dei circa 10 mila cittadini residenti attuata dalle ore 8.30 di stamattina. Impegnati sul campo per il disinnesco degli ordigni bellici ci sono gli artificieri dell'VIII Reggimento Genio Guastatori. L'amministrazione di Legnago renderà noto il momento in cui i cittadini evacuati potranno tornare nelle loro case.

Per i cittadini evacuati nelle due giornate saranno messi a disposizione due centri di accoglienza, uno nella scuola elementare di San Pietro e nell'impianti sportivi in via Albero a San Pietro per gli abitanti della sponda dell'Adige verso Legnago e per i residenti nella zona arancio. L'altro centro invece sarà nella scuola materna ed elementare di Terranegra ed negli impianti sportivi in via Fusinato per gli abitanti della sponda dell'Adige verso Porto. Per avere informazioni è possibile contattare il numero verde 800824661.

L'evacuazione interferirà anche con il traffico ferroviario. Domani dalle 8.30 alle 17 e lunedì dalle 9.30 alle 12.30, i treni che passano per Cerea, Legnago, Bevilacqua e Castagnaro delle linee Mantova-Monselice e Verona Porta Nuova-Rovigo saranno sostituiti da autobus.

Aggiornamento ore 12.35

Poco dopo mezzogiorno e mezzo è stato portato a termine il primo disinnesco di una delle due bombe a Legnago. L'ordigno è stato quindi trasportato dagli artificieri nella località di Vigo a Volta Mira dove verrà fatto brillare. Subito dopo sono iniziate le procedure per il disinnesco anche della seconda bomba.

Aggiornamento ore 16.30

Verso le quattro e mezza del pomeriggio di oggi i residenti della "zona rossa" e "zona gialla" a Legnago hanno potuto fare rientro nelle loro case, dopo che una decina di minuti prima gli artificieri dell'Ottavo Reggimento Paracadutisti Folgore avevano portato a termine le operazioni di disinnesco anche del secondo ordigno bellico rinvenuto. Resta ancora da far brillare la bomba e perciò è ancora chiusa la zona "arancione" di Legnago.

Aggiornamento ore 17.45

Poco dopo le cinque e mezza di oggi è stato fatto brillare anche il secondo ordigno bellico a Legnago e il "bomba day" può dunque essere considerato al suo epilogo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento