rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Escursionisti veronesi in difficoltà sulla Marmolada: recuperati a tremila metri di quota

L'elicottero del Soccorso Alpino trentino è intervenuto nel pomeriggio di domenica per aiutare i due ragazzi, che avevano perso l'orientamento mentre procedevano in salita verso Punta Penia

Due escursionisti veronesi sono stati tratti in salvo dall'elisoccorso trentino nella giornata di domenica, dopo essere rimasto bloccati a tremila metri di quota sulla Marmolada. 
Come riferiscono i colleghi di TrentoToday, si tratta di un ragazzo del 1987 di Negrar e di una ragazza del 1992 di Verona, che intorno alle ore 13 hanno chiamato il 112. La coppia aveva perso l'orientamento mentre stava procedendo in salita verso Punta Penia, dalla parete nord della Marmolada. 
Guidati al telefono dal tecnico della centrale operativa, che cercava di riportarli sul sentiero corretto, non sono comunque riusciti a trovare la traccia, così intorno alle 17 è stato richiesto l'intervento dell'elisoccorso, vista l'ora e le basse temperature. 

Partito da Canazei quando già cominciava a fare buio, l'elicottero ha imbarcato un operatore della stazione Alta Fassa per poi salire in quota. I due escursionisti sono stati individuati dopo una ricerca dall'alto, in una zona impervia di roccia, neve e ghiaccio, a circa tremila metri di quota. Calato poco distante con il verricello, il tecnico dell'elisoccorso li ha raggiunti scalando per una trentina di metri con piccozza e ramponi, nel frattempo i due avevano attrezzato una sosta per mettersi in sicurezza e sono stati trovati infreddoliti ma illesi. 
Recuperati a bordo dell'elicottero con il verricello, sono stati riportati a valle in sicurezza e l'intervento si è quindi concluso intorno alle 18.30. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Escursionisti veronesi in difficoltà sulla Marmolada: recuperati a tremila metri di quota

VeronaSera è in caricamento