rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca San Zeno di Montagna / Via Monte Baldo

Escursionista in difficoltà a San Zeno di Montagna tratta in salvo dal Soccorso Alpino

La donna 43enne era affaticata e disidratata, impossibilitata a proseguire a 850 metri di quota

Passate da poco le ore 14, la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Verona per una persona impossibilitata a proseguire per la stanchezza. Partita con il marito e il figlio da San Zeno di Montagna, a circa 850 metri di quota, per scendere fino al Lago di Garda, un'escursionista, affaticata e disidratata, non era più in grado di procedere.

G.C., 43 anni, di Bovolone, è stata prima raggiunta da un soccorritore della Stazione di Ala residente a Malcesine e poi da una squadra, arrivata in jeep sulla strada forestale dove si trovava la famiglia. Caricata a bordo, la donna è stata accompagnata fino all'ambulanza. Rifiutando il trasporto in ospedale, l'escursionista si è poi allontanata con i propri mezzi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Escursionista in difficoltà a San Zeno di Montagna tratta in salvo dal Soccorso Alpino

VeronaSera è in caricamento