La pattuglia lo vede a spasso di notte, lui scappa e si libera dell'eroina

I carabinieri hanno notato il 38enne che girovaga nel quartiere Sacra Famiglia, a Verona, e hanno deciso di controllarlo. L'uomo però si è subito dato alla fuga, ma è stato ripreso dopo poche centinaia di metri

I carabinieri della stazione di Cadidavid

I carabinieri della stazione di Cadidavid, nella notte tra giovedì e venerdì, hanno visto girovagare senza meta, nel quartiere Sacra Famiglia, un uomo e pertanto hanno deciso di controllarlo.
Si trattava di un 38enne di origine tunisina, che alla vista della pattuglia ha subito cercato di scappare, ma è stato prontamente inseguito a piedi da uno dei militari. L'altro operatore, seguendolo in macchina ha potuto notare lo straniero gettare qualcosa a terra durante la fuga che, una volta raccolto, si è capito essere il vero motivo della fuga. Infatti, nel piccolo pacchetto buttato di fretta, vi erano 11 grammi di eroina che hanno determinato, dopo un inseguimento di alcune centinaia di metri, l'arresto del 38enne.
Il provvedimento preso nei confronti del tunisino, che annovera numerosi precedenti per droga, è stato convalidato ed in attesa del giudizio non potrà entrare nel comune scaligero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • Ordinanza Zaia: si può passeggiare al lago o in montagna? Mascherina, multe ai gestori locali

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Regalo di Natale dal Governo per chi paga con bancomat e carte: cos'è il "cashback"?

  • Nuovi chiarimenti della Regione sull'ordinanza di Zaia: sì a camminate gruppi nordic walking

Torna su
VeronaSera è in caricamento