rotate-mobile
Cronaca Stadio / Via San Marco

Eroina e marijuana: altre due persone in manette a Verona per spaccio

I carabinieri scaligeri hanno tratto in arresto due persone nella serata di lunedì: un 40enne di origine tunisina in via San Marco ed un 19enne moldavo in via Luigi Prina, entrambi in città

Altri due arresti sono stati messi a segno nella serata di lunedì dai carabinieri di Verona, sempre impegnati nella lotta al traffico di sostanze stupefacenti. 

EROINA - Si è conclusa il 3 febbraio un'indagine avviata qualche giorno fa dai militari della stazione di San Massimo, a carico di un cittadino tunisino di 40 anni, pregiudicato e domiciliato in città. Gli operatori avrebbero pedinato l'uomo fino a quando non lo avrebbero sorpreso in via San Marco mentre cedeva 3 grammi di eroina ad un giovane italiano. La perquisizione si è poi spostata nell'abitazione del nordafricano, dove sarebbero stati recuperati 5 flaconi di metadone e 70 euro in contanti, ritenuti il frutto dell'attività di spaccio. 

MARJUANA - Quasi contemporaneamente, ma in via Prina, una pattuglia della Sezione Radiomobile ha sottoposto a controllo un 19enne di origine moldava, disoccupato e con alcuni precedenti alle spalle, trovandolo in possesso di 25 grammi di marijuana. 

Entrambi, nella mattinata di martedì, dovrebbero comparire davanti al giudice. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eroina e marijuana: altre due persone in manette a Verona per spaccio

VeronaSera è in caricamento