Erbezzo. A passeggio in Lessinia, trovano due sacchi con 6 chili di dinamite

Il ritrovamento è stato fatto da due escursionisti dalle parti di Castelberto. Avvisate le forze dell'ordine, i carabinieri concorderanno con il genio civile quando e come far brillare l'esplosivo

Dinamite (Foto: Wikimedia)

Ieri, 9 aprile, si trovavano dalle parti di Castelberto, località del comune di Erbezzo. Sono due fratelli che avevano approfittato della bella domenica per un'escursione in Lessinia. Durante la passeggiata, di pomeriggio, hanno trovato due sacchi neri. Dopo averli aperti hanno visto che contenevano dei candelotti di dinamite. Incuranti del potenziale pericolo, hanno preso il contenuto dei sacchi e se lo sono messo nello zaino per portarlo ad Erbezzo.

Tornati in paese, come scrive Alessandra Vaccari su L'Arena, hanno avvertuto un loro amico che lavora nella Forestale. L'uomo li ha raggiunti e dopo aver visionato il materiale ha confermato che si trattava di dinamite, probabilmente utilizzata per le cave, abbandonata da non si sa quanto tempo e mineralizzata.

I due escursionisti hanno così avvisato anche i carabinieri che hanno consigliato di lasciare l'esplosivo in un campo ed attendere il loro arrivo. Sul posto sono giunti gli uomini dell'Arma di Grezzana, indecisi se far brillare subito l'esplosivo oppure attendere. Si parla di sei chili di dinamite, la cui esplosione avrebbe potuto avere conseguenze imprevedibili sulla montagna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

È stato deciso dunque di aspettare oggi, 10 aprile, per trovare una soluzione insieme ai militari del genio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal reparto Covid-19 di Borgo Trento: «Sappiamo cosa ci aspetta per i prossimi mesi»

  • Quanta acqua devo bere al giorno? Ecco quello che non sapevi

  • Lo studio a Negrar: «Minore è la quantità di virus, meno gravi i sintomi della malattia»

  • Sono due trentenni in grave difficoltà economica i genitori del bimbo abbandonato a Verona

  • Contro gli assembramenti, provvedimenti diversificati e "zone rosse" a Verona

  • Un morto ed un ferito per un incidente motociclistico a Caprino Veronese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento