Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Sona / Via Cao del Prà

Entra in casa come una furia, minaccia la moglie e ferisce il cognato col coltello

Neppure davanti al giudice ha voluto spiegare cosa avesse provocato la sua rabbia ed ora l'uomo di origini brasiliane residente a Lugagnano di Sona si trova in carcere a Montorio in attesa del processo a suo carico

Il gip Raffaele Ferraro ha convalidato l'arresto dell'uomo che tre sere fa era rientrato nella sua abitazione di Lugagno ed aveva iniziato ad urlare contro la moglie, minacciando di uccidere lei e di fare del male alle figlie. 
A riportarte la notizia è L'Arena, sul quale si legge che J.G.d.D., di origini brasiliane, quella sera era rientrato a casa alterato, per motivi che non ha spiegato in aula, ed ha inziato a sfogare la propria furia prendendo a calci una porta, con le schegge che avrebbero ferito anche la donna che in quel momento rifugiata in una stanza con le bambine, per prendersela poi con i cognati intervenuti per calmarlo. Il giornale scaligero afferma inoltre che il brasiliano durante la lite avrebbe impugnato un coltello e ferito alle mani il cognato: per il giudice però i fendenti non avrebbero raggiunto punti vitali solo grazie all'azione di difesa della vittima. 
Durante il processo per direttissima quindi, l'uomo, ancora sconvolto, non ha fornito motivazioni per giustificare tutta quella rabbia e il gip quindi ha optato per la misura della custodia cautelare in carcere in attesa del processo. L'uomo dovrà rispondere di minaccia grave e tentato omicidio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entra in casa come una furia, minaccia la moglie e ferisce il cognato col coltello

VeronaSera è in caricamento