Cronaca Borgo Trento / Via Goffredo Mameli

Accoltellò la sua ex fuori dalla discoteca: condannato a sette anni Enrico Sganzerla

Era il 12 aprile 2014 quando Laura Roveri venne quasi uccisa dal 42enne, che in preda alla gelosia le sferrò 16 fendenti. Solo l'intervento di un passante riuscì a bloccare la sua furia

Il 12 aprile 2014, accoltellò la sua ex fidanzata Laura Roveri, 25 anni, con 16 fendenti, lasciandola in una pozza di sangue davanti alla discoteca Victory, a Vicenza. Laura riuscì a sopravvivere solo grazie ad un passante, che intervenne e bloccò la furia omicida dell'aggressore. 

Enrico Sgnazerla, 43 anni, commercialista, è stato condannato nel pomeriggio di mercoledì ad una pena di sette anni e sei mesi di reclusione, alla fine del processo per rito abbreviato. Il pubblico ministero Serena Chimichi aveva richiesto per il 43enne una pena di otto anni, mentre i legali difensivi hanno provato a far derubricare il reato da tentato omicidio a lesioni volontarie. 
Una linea difensiva che però il giudice non ha accolto, condannando l'avvocato per tentato omicidio. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellò la sua ex fuori dalla discoteca: condannato a sette anni Enrico Sganzerla

VeronaSera è in caricamento