Cronaca Veronetta / Via Cantarane

Pasti e tende per garantire spazi diurni agli ospiti dei dormitori durante l'emergenza

Il Comune di Verona ha deciso di potenziare le azioni a favore dei senzatetto mantenendo aperti per tutto il giorno i dormitori, consentendo agli utenti di fermarsi anche dopo la notte

Tende nell’area del dormitorio Camploy

Sono già state montate nell’area del dormitorio Camploy e all’ingresso del Samaritano le tende e i container della Protezione civile. A chiedere l’utilizzo di queste strutture sono stati i Servizi sociali del Comune per poter organizzare al meglio, nei nuovi spazi, le attività e i pasti degli ospiti durante la giornata, mantenendo le distanze di sicurezza.

Per far fronte all’emergenza coronavirus, infatti, il Comune ha deciso di potenziare le azioni a favore dei senzatetto mantenendo aperti per tutto il giorno i dormitori. Durante le ore diurne, nei dormitori sono presenti operatori ed educatori per garantire assistenza e rispetto della normativa.

Sono 250 complessivamente i posti letto nei dormitori comunali che, rimanendo aperti l’intera giornata, consentono agli utenti di fermarsi anche dopo la notte. In condizioni normali, infatti, le strutture sono disponibili fino alle 8 del mattino per poi riaprire alla sera. Vista la situazione emergenziale e per permettere a tutti di rimanere al chiuso e di uscire il meno possibile, il Comune ha predisposto l’apertura straordinaria, compreso il servizio di fornitura pasti. La capacità ricettiva dei dormitori comunali è comunque al limite e non è in grado di accogliere utenti provenienti da altri Comuni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasti e tende per garantire spazi diurni agli ospiti dei dormitori durante l'emergenza

VeronaSera è in caricamento