rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Cronaca

Un elicottero per controllare i 900 chilometri di cavi Enel

L’occhio tecnologico punterà il proprio sguardo sui diversi componenti delle linee elettriche – conduttori, isolatori, trasformatori su palo – per verificare il funzionamento della rete

Telecamere ad elevata risoluzione, sistema gps, stazione di elaborazione dati. È questo l’equipaggiamento tecnologico a bordo dell’elicottero che per Enel Distribuzione prenderà il volo domani con la missione di verificare le condizioni in cui versano linee elettriche. L'operazione verrà condotta nel territorio veronese e riguarderà 900 chilometri di cavi.

L’occhio tecnologico punterà il proprio sguardo sui diversi componenti delle linee elettriche – conduttori, isolatori, trasformatori su palo – e le aree circostanti per individuare tutte le situazioni che potrebbero pregiudicare la regolarità del funzionamento della rete.

Roberto Ruggiano, responsabile Enel Distribuzione Triveneto spiega che "in Veneto gestiamo una rete estremamente complessa, lunga quasi 84.000 chilometri, ovvero più di due volte la circonferenza del pianeta. Anche grazie all’utilizzo di sistemi innovativi come le ispezioni aeree puntiamo a mantenere un livello di servizio in linea con i migliori standard europei ma soprattutto adeguato alle attuali esigenze di cittadini a e aziende”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un elicottero per controllare i 900 chilometri di cavi Enel

VeronaSera è in caricamento