Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Piazza Brà

Verona, il 20 marzo tutti con gli occhi al cielo: ci sarà l'eclissi di sole. A che ora e come guardarla

A Verona un evento astronomico tra i più affascinanti, anche grazie al fatto che il sole sarà bello alto in cielo nella fase principale, a differenza di quanto avvenuto nell'ultimo episodio. Sarà comunque il Nord Italia il punto privilegiato

Una giornata speciale per un marzo da "ricordare". Il giorno dell'equinozio di primavera, che cade il 20 marzo 2015, si verificherà un'eclissi solare nelle ore della mattina. Anche a Verona, ovviamente, sarà visibile uno degli eventi astronomici più affascinanti. Il sole verrà oscurato dalla posizione della luna, che andrà a mettersi fra la grande stella e la Terra. L’eclissi, spiega il portale InMeteo.it, risulterà totale per alcuni paesi del Nord-Europa, parziale per la maggior parte del continente, tra cui la nostra penisola. L’Italia si troverà nell’area di penombra. L’eclissi, spiegano gli scienziati, appartiene a una famiglia nota come Saros 120, una serie in cui ogni evento è separato dal precedente (e successivo, naturalmente) di 6.585,3 giorni, pari a 18 anni, 10 giorni e 8 ore. La fascia in cui l‘eclisse sarà totale interesserà l‘Atlantico settentrionale, le Isole Faeroer e le Isole Svalbard

A Verona quindi un evento degno di nota, anche grazie al fatto che il sole sarà bello alto in cielo nella fase di eclissi, a differenza di quanto avvenuto nell’ultimo episodio. L’eclissi solare comincerà intorno alle 8 del mattino e raggiungerà l’apice intorno alle 10.30. L’area più fortunata in termini di intensità di eclissi, sarà quella del Nord Italia. Procedendo verso sud l’intensità andrà scemando. La copertura media sarà intorno al 65%.

COME OSSERVARE L'ECLISSI - La raccomandazione maggiore è comunque per le modalità con cui osservare l’eclissi. Assistere all'evento senza protezioni, peggio ancora se con binocoli o telescopi o peggio,  potrebbe causare danni permanenti alla vista, nonostante l'oscuramento parziale del sole. Niente "filtri" fatti in casa. Per seguire il fenomeno in sicurezza è consigliabile indossare occhialetti "certificati" per le eclissi, acquistabili in negozi di ottica o su siti internet specializzati. Esistono filtri, tuttavia, anche per fotocamere, videocamere, binocoli e telescopi. L'ideale, più "pratico", sarebbe una maschera da saldatore che monta un vetro spesso con grado di protezione 14.

A VERONA - Per assistere all'evento, il Circolo Astrofili Veronesi e l’Osservatorio astronomico Monte Baldo “A. Gelodi” metteranno a disposizione telescopi, binocoli e occhialini opportunamente schermati. L'evento si terrà in piazza Brà (zona del Partigiano e meteo permettendo), e per tutta la mattinata sarà possibile osservare l'eclissi. In base ai dati degli esperti, le tempistiche esatte per l'osservazione dell'eclissi parziale di Sole saranno le seguenti:

Inizio contatto disco solare: 09:26:17
Massimo dell‘eclissi solare: 10:34:29
Fine contatto disco solare: 11:46:24

“Gli operatori del Circolo Astrofili con i loro telescopi solari -spiega l’assessore comunale Alberto Benetti - offriranno la visione dell’evento agli appassionati e ai passanti con filtri adatti a salvaguardare e proteggere la vista; inoltre saranno a disposizione per rispondere a domande e curiosità a carattere astronomico”.

Il 30 marzo proseguirà l’iniziativa gratuita “La luna in piazza” che viene replicata con scadenza mensile per offrire a tutti i cittadini, e in particolare ai giovani, la possibilità di scrutare la Luna da vicino. Ogni mese, al primo quarto di luna crescente, sempre che le condizioni atmosferiche non siano assolutamente sfavorevoli, appassionati e curiosi troveranno una serie di telescopi a loro disposizione in piazza Bra, per ammirare la luna e i pianeti.

NELLA BASSA - Samo spa, grazie alla collaborazione dell’associazione Astrofili di Legnago, ha deciso di festeggiare l'evento invitando tutti gli alunni della scuola primaria "A. Aleardi" di Bonavigo (circa 80) con le loro insegnanti nel proprio show room "stellare" (con telescopio installato in onore dalla stella simbolo del brand Samo) per una lezione teorica sul sistema solare attraverso una innovativa sfera didattica e visionando  dal vivo (con appositi occhialini) il fenomeno. “È uno spettacolo organizzato ad hoc - ha affermato Diana Venturato, del Cda di Samo spa - , che sicuramente appassionerà i partecipanti. Credo sia molto importante che le imprese creino valore nel territorio in cui sono stabilite e attraverso questa e altre iniziative con Samo da anni perseguiamo questa strada”.

Per la conferma delle date e degli orari controllare il sito ufficiale degli astrofili veronesi. Il Circolo è un’associazione nata nel 1977, che attualmente conta tra le sue fila oltre 190 soci. Durante l’intero arco dell’anno organizza, nella propria sede di via Brunelleschi, in terza Circoscrizione a Verona, una serie di conferenze aperte a tutta la cittadinanza. Inoltre, mediante l’opera volontaria dei propri aderenti, assicura il funzionamento dell’Osservatorio astronomico di Ferrara di Monte Baldo, unico osservatorio pubblico esistente nella provincia di Verona.    

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, il 20 marzo tutti con gli occhi al cielo: ci sarà l'eclissi di sole. A che ora e come guardarla

VeronaSera è in caricamento