Ecco come sarà il nuovo piazzale della stazione di Porta Nuova

Per la riqualifica dell’intera stazione di Porta Nuova, Grandi Stazioni ha stanziato un investimento complessivo di oltre 18 milioni di euro

Le ipotesi progettuali allo studio per la riqualificazione di piazzale XXV Aprile, sono state illustrate questa mattina dal sindaco e dall’assessore alla Mobilità del Comune di Verona insieme all’Amministratore Delegato di Grandi Stazioni Fabio Battaggia e al direttore dei lavori Carlo De Filippis. Il progetto di riqualifica del piazzale è inserito in quello più ampio che riguarda l’intera stazione di Porta Nuova, per il quale Grandi Stazioni ha stanziato un investimento complessivo di oltre 18 milioni di euro.

I lavori nella parte interna della stazione saranno conclusi entro il 2012 mentre gli interventi sulla parte esterna saranno ultimati entro il 2013. A seguito delle richieste espresse dall’Amministrazione comunale, Grandi Stazioni ha approfondito alcune ipotesi migliorative riguardanti il piazzale, che contemplano in particolare la realizzazione di una nuova fontana a raso e l’inserimento di elementi architettonici di pregio, con l’obiettivo di riqualificare la zona, considerata particolarmente importante per la funzione di benvenuto verso i turisti. Il Comune ha richiesto inoltre l’inserimento del tracciato della nuova filovia, con nuove banchine di fermata, l’aumento delle superfici dedicate al verde, la creazione di un ulteriore parcheggio per bici e moto e l’installazione, all’interno del nuovo parcheggio bus, di pensiline alte 4 metri, che rendano più agevole l’attesa nonché la salita e la discesa dei passeggeri. Tutte le ipotesi sono attualmente allo studio di fattibilità tecnica ed economica.

Sul piazzale sono inoltre terminate le opere relative al teleriscaldamento, a servizio del fabbricato di stazione e, in accordo con Sovrintendenza e Comune, è stato definito lo spostamento della statua di Cavour che, entro l’estate, sarà posizionata in via Roma, di fronte a Castelvecchio. Inoltre, per la possibile presenza di reperti archeologici nell’area interessata dal futuro parcheggio, sono state definite con la Sovrintendenza anche le modalità di scavo assistito con le quali si dovranno effettuare i lavori. Il progetto delle opere esterne prevede inoltre la realizzazione sulla piazza del nuovo edificio ATV, destinato ad ospitare servizi dedicati all’autostazione e al nodo di interscambio, con sistemi di risalita fissi e mobili provenienti dal parcheggio interrato, biglietterie, uffici informazioni, agenzie turistiche, servizi igienici, attività ricettive complementari. Sarà inoltre realizzata la centrale tecnologica della stazione, la nuova cabina elettrica e la distribuzione impiantistica principale, a servizio sia dei nuovi spazi che delle nuove unità commerciali.

Continuano anche i lavori per la realizzazione del parcheggio interrato su piazza XXV Aprile, per una superficie complessiva di oltre 7 mila mq e una capacità di 293 posti auto e 44 posti moto e la separazione dei flussi veicolari pubblici-privati e pedonali, la sistemazione di aree per i capolinea dei bus urbani ed extraurbani oltre ad un nuovo parcheggio in grado di accogliere 400 biciclette. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 15 al 17 novembre 2019

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

  • Senza cinture al momento dello scontro: grave la bimba, indagata la madre

Torna su
VeronaSera è in caricamento