menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
E' del 18enne fuggito di casa il cadavere ripescato in Adige

E' del 18enne fuggito di casa il cadavere ripescato in Adige

E' del 18enne fuggito di casa il cadavere ripescato in Adige

I genitori di Marco Fernando avrebbero riconosciuto il corpo, l'ufficialit luned dopo l'autopsia

Sarebbe di Marco Fernando il cadavere ritrovato da dei dipendenti dell'Enel vicino alle griglie della diga di Giaron di San Martino Buon Albergo, il giovane 18enne di origine srilankese scomparso dalla sua casa di Verona il 10 giugno.

La conferma ufficiale si avrà solo lunedì, al termine dell’autopsia, ma nella mattina di sabato i genitori hanno effettuato un riconoscimento formale all’istituto di medicina legale del Policlinico. E lo avrebbero riconosciuto. Il cadavere è rimasto nell’acqua per molti giorni.

Secondo i carabinieri il diciottenne si sarebbe suicidato poche ore dopo la sua fuga. Il ragazzo, nato in Italia da genitori di origine cingalese, si era allontanato da casa dopo essere stato bocciato a scuola, per la quarta volta in cinque anni, e all'esame per la patente fuggendo senza telefono, soldi ed effetti personali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento