menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E-commerce. Il colosso Alibaba mira alle eccellenze del territorio veronese

L'incontro tra l'amministrazione comunale di Verona e le responsabili vendita del gruppo si è tenuto mercoledì: "L’intento è quello di costruire una via preferenziale tra la città di Hangzhou, la Cina e l’Italia"

L’interesse del colosso cinese dell’e-commerce Alibaba per le eccellenze produttive del territorio veronese è stato al centro dell’incontro tenutosi mercoledì, a palazzo Barbieri, tra il sindaco Federico Sboarina e le responsabili vendita del gruppo, Valerie Han e Mellica Xie. Presenti all’incontro il presidente di Veronafiere Maurizio Danese e il direttore generale Giovanni Mantovani, l'assessore Ilaria Segala, Valentina Petroli dell’ICE - Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e Simone Incontro, General manager di Veronafiere in Cina.

“Un visita che rafforza l’importanza del gemellaggio avviato tra la città di Verona e quella cinese di Hangzhou, sede del gruppo Alibaba – dichiara il sindaco –. Un impegno che, partendo dalla volontà di sostenere la valorizzazione dei due siti, entrambi Patrimonio mondiale dell’Unesco, è finalizzato all’intensificazione dei rapporti culturali, sociali ed economici con tutto il territorio cinese. L’intento è quello di costruire una via preferenziale tra la città di Hangzhou, la Cina e l’Italia, utilizzando come punto d’ingresso e di interscambio la città di Verona e la sue articolate professionalità economico-produttive. Un percorso che diventa ogni giorno più concreto, come dimostrano le attenzione riversate sulla nostra città dalla compagnia cinese Alibaba”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento