menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Oltre duemila bambini aprono la 114° edizione di Fieracavalli

Gli alunni delle scuole primarie del comune e della provincia partecipano al progetto "Un Cavallo per amico" due giornate dedicate al mondo equestre, alla natura e all'ambiente

Sono oltre duemila i bambini che hanno aperto questa mattina la 114^ edizione di Fieracavalli: alunni delle scuole primarie del Comune e, per la prima volta della Provincia di Verona, che partecipano al progetto "Un Cavallo per amico", due giornate dedicate al mondo equestre, alla natura e all’ambiente, in un’ottica di valorizzazione delle tradizioni e del territorio.

IL VILLAGGIO DEL BAMBINO - Come ogni anno Fieracavalli, da oggi e fino a domenica alla Fiera di Verona, riserva ai più piccoli  gli spazi del Villaggio del Bambino (padiglione 5), con tante iniziative che permettono di entrare in contatto con il mondo del cavallo e di divertirsi, imparando. "Ad ogni edizione questo salone accoglie 20mila bambini - spiega il vice presidente vicario di Veronafiere, Damiano Barzacola -  e Fieracavalli ha sempre creduto nel suo valore  formativo. Per molti, infatti, rappresenta il primo contatto con il cavallo, l’occasione per salire in sella e imparare ad amare questo splendido animale, con l’augurio che i giovani visitatori di oggi diventino i cavalieri e gli appassionati di domani".

LE ALTRE INZIATIVE PER I PIU' PICCOLI - Nel Villaggio del Bambino, dalla scoperta degli impieghi del cavallo nella storia, alle fattorie didattiche, fino al laboratorio sulla stagionalità di frutta e verdura di Coldiretti, tutto è pensato per creare un percorso ludico-didattico fatto di divertimento e tante sorprese. Un momento sempre atteso, poi, è il battesimo della sella, organizzato dalla FISE-Federazione Italiana Sport Equestri. All’interno del padiglione si può ammirare anche l’asino, protagonista di dimostrazioni di pet therapy, e uno degli esemplari equestri più fiabeschi: il Falabella, un cavallo di origine argentina che non supera i 78 cm di altezza, pur mantenendo linee e proporzioni dei “parenti” più grandi. Non mancano gli spettacoli con pony e caroselli western, le carrozze del Gruppo Italiano Attacchi, cavalieri impegnati in tornei medievali, laboratori teatrali e  le canzoni dello Zecchino d’Oro.

 

FIERACAVALLI 2012

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento