menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Due disoccupati si danno allo spaccio di "maria", arrestati

Due disoccupati si danno allo spaccio di "maria", arrestati

Due disoccupati si danno allo spaccio di "maria", arrestati

In manette M.G., 35enne di Bussolengo, e P.S., 40enne di Legnago per detenzione ai fini di spaccio

Non riuscivano più ad arrivare a fine mese. Così due veronesi, da semplici disoccupati, hanno deciso di diventare spacciatori di marijuana. Un'attività davvero redditizia, non fosse per il fatto che sia un reato. M.G., 35enne nato a Bussolengo, e P.S., 40enne originario di Legnago, avevano predisposto tutto: la coltivazione e la vendita dello stupefacente avvenivano direttamente nelle loro case, una a Bussolengo e l'altra a San Vito al Mantico. Forza di Internet. Ordinavano l'armamentario per coltivare le piantine, il terriccio, le lampade per assicurare la giusta illuminazione e i semi di canapa indiana direttamente via web.

Un attività molto remunerativa, ma che sicuramente può dare nell'occhio. I carabinieri, infatti, da tempo avevano ricevuto una segnazione dai vicini dei due uomini di un forte odore di marijuana e un via vai sospetto di giovani nelle abitazioni incriminate. I militari dell'Arma, dopo mesi di appostamenti, hanno deciso di fare irruzione nelle case, sequestrando trenta grammi di hashish, trenta grammi di foglie essiccate di marijuana e undici piantine. Il 35enne e il 40enne sono finiti in manette con l'accusa di coltivazione, produzione e detenzione di droga a fini di spaccio. Entrambi hanno patteggiato una condanna a sei mesi con pena sospesa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento