menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ingerisce ovuli di eroina per sfuggire ai controlli: pusher rischia di morire soffocato

Ieri sera un uomo è svenuto in Piazza Corrubbio, apparentemente senza motivo. L'intervento dei sanitari del 118 ha però portato alla luce numerose capsule di stupefacente ingoiate dall'immigrato, che ora è sotto controllo delle autorità

Nella serata di ieri sera in Piazza Corrubbio un marocchino si è sentito male ed è svenuto, crollando a terra tra lo sgomento dei presenti. Immediatamente è giunto il personale del 118 che ha iniziato, nonostante la situazione sembrasse disperata, la rianimazione dell’uomo che non dava segni di vita. Dopo aver ripreso conoscenza l’uomo ha sputato alcune palline bianche, probabilmente la vera causa del malore. Insospettitisi i medici hanno chiamato i carabinieri della Compagnia di Verona. All’atto di intubare il paziente i medici si sono accorti che c’era qualcos’altro che stava ostruendo le vie respiratorie, altro stupefacente in un involucro più grosso. I militari dell’Arma, dopo averlo identificato nella tarda mattinata di oggi, grazie alle impronte digitali, lo hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di eroina confezionata in ovuli. Ora l’uomo è piantonato nel reparto di rianimazione dell’ospedale civile maggiore di Borgo Trento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento