rotate-mobile
Cronaca

Droga in viaggio con la frutta, fermato clan calabrese

Tre membri della 'ndrangheta arrestati a Verona dalla Finanza per traffico di cocaina dal Sudamerica

Un traffico di cocaina dal Sudamerica, gestito da affiliati ai clan della 'ndrangheta della provincia di Reggio Calabria, è stato scoperto nell'ambito di una indagine coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria e condotta dalla guardia di finanza del comando provinciale di Catanzaro. L'operazione "Panama" ha permesso di identificare un gruppo di narcotrafficanti legati alla cosca Piromalli-Molè di Gioia Tauro. Tra loro anche tre persone residenti in provincia di Verona: Giuseppe La Versa, 68 anni, di Peschiera del Garda, Agostino Napoli, 33, residente a Sommacampagna e Erika Napoli, 36enne residente a Bussolengo. La magistratura in totale ha emesso 16 ordinanze di custodia cautelare in carcere con le accuse di associazione per delinqere dinalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. Oltre a toccare il Veneto, gli arresti sono stati eseguiti in Calabria, Campania, Puglia, Emilia Romagna e Lazio.


Secondo quanto accertato nel corso dell'inchiesta, la cocaina arrivava in Calabria, per poi raggiungere i mercati del Nord Italia, all'interno di alcuni container carichi di frutta destinati nei porti dell'Europa settentrionale. Da qui, via terra, la droga veniva portata in Italia. Un carico con trenta chilogrammi di cocaina purissima e' stato intercettato nel corso delle indagini, durate diversi mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga in viaggio con la frutta, fermato clan calabrese

VeronaSera è in caricamento