rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Droga a 15enni, in manette spacciatore senza scrupoli

Arrestato Cristian Dal Corso, 28enne di Erbezzo. Oltre alle dosi regalava lsd per farli tornare

Uno spacciatore senza nessuno scrupolo Cristian Dal Corso, 28enne di Erbezzo. Non si faceva alcun tipo di problema a vendere qualsiasi tipo di droga (hashish, cocaina, marjiuana, lsd) a ragazzini 15enni che spesso conosceva da una vita. Lo faceva per arrotondare il suo stipendio da muratore. Per qualche soldo in più invogliava i suoi giovani clienti a tornare cedendo anche gratuitamente un "cartone" di lsd assieme alla dose pattuita. Un perverso omaggio "di prova". Ora però gli agenti della squadra mobile di Verona sono riusciti a mettere fine ai suoi loschi affari, che duravano dal 2004, mettendogli le manette ai polsi.

Le indagini avevano preso avvio nel luglio scorso dopo il ritrovamento di due ragazzine, di quindici e sedici anni, che non avevano fatto ritorno a casa. Una delle due aveva raccontato alle forze dell'ordine che l’amica aveva passato la notte su un prato a causa dell’assunzione di hashish, comprato dopo aver fatto una colletta tra alcuni coetanei. Era così emerso anche il "regalo" dell’altro tipo di droga. Sulla scorta di queste informazioni la polizia ai primi di agosto ha perquisito l'abitazione dell'uomo trovando piccole dosi di sostanze stupefacenti di ogni tipo, meno l'eroina. Oltre alla droga gli è stato sequestrato anche il cellulare, che ha permesso di ricostruire la rete di contatti con i suoi acquirenti. Della ventina di clienti abituali, una decina erano minorenni. E l'aspetto non destava alcun dubbio sulla loro giovane età.

Lo spaccio aveva luogo grosso modo sempre a Erbezzo. Lo scambio avveniva o vicino la finestra della sua casa al piano terra, o ai giardini pubblici o in macchina, dopo un breve giro per allontanarsi da occhi indiscreti. Le indagini hanno portato anche alla temporanea chiusura decisa dal questore Michele Rosato per sette giorni del bar Centrale di Quinto di Valpantena. Si è scoperto, infatti, che era un punto d'incontro privilegiato per i clienti dello spacciatore e per altri pregiudicati per rapina, estorsione o per droga. Ora Cristian Dal Corso, che aveva piccoli precedenti, si trova in carcere a Montorio con l'accusa di detenzione do sostanze stupefacenti ai fini di spaccio con l'aggravante di vendita a minorenni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga a 15enni, in manette spacciatore senza scrupoli

VeronaSera è in caricamento