menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Droga a 14enni, in manette spacciatore minorenne

Droga a 14enni, in manette spacciatore minorenne

Droga a 14enni, in manette spacciatore minorenne

Un 17enne trovato ieri a una fermata del bus di Torri del Benaco con 20 grammi di "maria" e 470 euro

Una realtà che ormai, purtroppo, non fa più notizia ma che comunque continua ad avere contorni allarmanti. La droga tra i minorenni gira, e gira presto. Lo dimostra l'operazione condotta dai carabinieri della stazione di Torri del Benaco, in cui sono coinvolti solo ragazzi che non hanno ancora raggiunto la maggiore età. Ieri, alle sette di mattina, i militari dell'Arma hanno fermato un 17enne mentre stava per cedere della marijuana a dei ragazzi più giovani di lui, alcuni addirittura 14enni. In tasca aveva venti grammi della sostanza stupefacente e 470 euro in contanti. Una cifra spropositata per chiunque, figurarsi per uno studente di un istituto tecnico di Verona.

Gli inquirenti da tempo avevano il sentore che alla fermata del bus del centro del paese, e direttamente sulla corriera che porta ogni giorno gli scolari al capoluogo, ci fosse qualcosa che non andava. Il loro sospetto è stato confermato da alcuni colloqui riservati con alcuni genitori e dalle segnalazioni di alcuni residenti. Il 17enne, data la quantità di denaro che aveva, probabilmente aveva già venduto alcune dosi o aveva intenzione di rifornirsi di sostanza stupefacente a Verona. Le indagini proseguono per capire appunto dove il babyspacciatore trovasse la droga da vendere. Oltre al suo arresto, vista la minore età tramutato immediatamente in domicilari, sono stati segnalati come assuntori altri cinque giovani, alcuni di 14 anni. Loro sapevano benissimo a chi rivolgersi per trovare la marjiuana, tantevvero che anche ieri si sono rivolti al 17enne subito e senza remore.

"In tutto questo dove sono i genitori? - si chiede il tenente colonnello Pierpaolo Mason, comandante del Nucleo ooperativo dei carabinieri di Verona - Questa storia è preoccupante perché le famiglie non si erano accorte di nulla. Spesso c'è chi abdica al proprio ruolo primario, demandando i propri doveri alle forze dell'ordine. Questi sono i risultati. Non ci dobbiamo meravigliare - conclude Mason - se poi un 14enne fuma marijuana e a 16 anni lo si sorprende con la bustina di cocaina in tasca".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento