Cronaca Centro storico / Corso Porta Nuova

Verona. L'ex Hellas Dossena arrestato per un furto da "Harrods": il giocatore però smentisce

Il giocatore ha militato nei gialloblu dal 2001 al 2005, prima di abbandonare le sponde dell'Adige. Secondo quanto riporta la stampa britannica sarebbe finito in manette per un tentato furto ma l'esterno afferma che si tratta di un malinteso

Furti o tentati furti da "Harrods", il più famoso grande magazzino di Londra, sicuramente ce ne saranno stati a decine, ma non molti di questi forse sono stati compiuti da un calciatore professionista. Andrea Dossena, 33 anni, ex laterale di Hellas Verona, Treviso, Udinese, Liverpool, Napoli, Palermo, Sunderland e ora Leyton Orient, sarebbe stato arrestato e successivamente rilasciato su cauzione per un sospetto taccheggio. Con lui sarebbero stati presenti anche il figlio e la compagna di 31 anni.

A dare la notizia è la stampa britannica (ripresa poi da quotidiani nazionali come Corriere e Repubblica), dove troviamo anche le dichiarazioni del suo agente, Gary Sloane, secondo il quale si tratterebbe di un increscioso malinteso, come riporta il Liverpool Echo: "La famiglia stava facendo shopping, c’era anche il figlio che portava con sé una borsa. Ha messo dentro un libro per bambini e l’allarme è scattato quando si stavano allontanando dal negozio". 

Il sito Goal.com riporta anche le parole del giocatore sulla vicenda, pubblicate sul profilo Twitter del procuratore Federico Pastorello: "Per quanto riguarda la notizia diffusa oggi su alcuni siti web, vorrei rendere chiaro a tutti che la storia riportata è palesemente infondata. Ero da Harrods con mia moglie e mio figlio per fare un po' di shopping ed ho dimenticato di pagare un barattolo di miele e qualche affettato che avevo precedentemente preso. Mentre stavo per uscire dal negozio ignaro della mia dimenticanza sono stato fermato dalle guardie di sicurezza che successivamente hanno chiamato la polizia, come da procedura standard. Siccome non avevo i documenti insieme a me mi è stato chiesto di andare al posto di polizia più vicino per essere identificato. Dopo di che ho lasciato il commissariato e sono tornato a casa. Adesso ho dato già incarico ai miei legali di proteggere la mia immagine con tutte quelle azioni giudiziarie che saranno necessarie nei confronti di coloro che hanno riportato delle notizie inesatte, imprecise e tendenziose". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona. L'ex Hellas Dossena arrestato per un furto da "Harrods": il giocatore però smentisce

VeronaSera è in caricamento