menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Donna picchiata e derubata all'entrata di casa: preso subito il rapinatore

È stata la stessa vittima, aggredita all'entrata del condominio in cui abita, in via Cantarane a Verona, ad avvisare il 113 e a fornire la descrizione del suo aggressore, fermato poco dopo dalle volanti

La mezzanotte del 2 agosto era da poco passata, quando è arrivata al 113 la segnalazione di una donna, la quale ha affermato di essere stata picchiata e derubata del denaro e del telefono poco prima, in via Cantarane. La vittima ha raccontato che un giovane nordafricano, approfittando del fatto che stesse rientrando a casa, le ha impedito di chiudere la porta del condominio, per entrare poi con lei all'interno del locale dove l'avrebbe malmenata e rapinata di ciò che aveva in quel momento, prima di allontanarsi precipitosamente. 

Dalla questura allora sono partiti immediatamente gli agenti della polizia di Stato che in pochi minuti, grazie anche alla descrizione fornita dalla vittima stessa, sono riusciti a rintracciare il responsabile: si trattava di T.L., classe 1991 nato in Tunisia e residente nella provincia di Verona, addosso al quale gli agenti hanno trovato i beni precedentemente sottratti alla donna.
Gli uomini delle volanti quindi hanno messo le manette ai polsi del nordafricano con l'accusa di rapina e nella mattinata di mercoledì, il giudice ha convalidato il provvedimento e disposto nei suoi confronti la misura del carcere. 
La donna invce è stata trasportata al Pronto Soccorso dell’ospedale di Borgo Trento per le cure del caso e successivamente dimessa con una prognosi di 30 giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento