Cronaca Bardolino / Strada Provinciale 31

Da Calmasino non può raggiungere in tempo l'ospedale, donna partorisce in casa

A guidarla durante il parto c'è stato un infermiere del 118 che è rimasto in contatto con lei tramite telefono. Quando nell'abitazione sono arrivate ambulanza e automedica, il piccolo era già venuto al mondo

Non era così che se l'era immaginato il parto del suo secondo bambino, ma è riuscita comunque a realizzarlo. Questa notte, 8 settembre, intorno all'1.30, a Calmasino di Bardolino, una donna alla sua seconda gravidanza non è stata in grado di raggiungere l'ospedale per partorire. E ha dovuto dare alla luce il figlio in casa, guidata da un infermiere del 118 che è rimasto in contatto con lei tramite telefono. Sempre il 118 ha inviato verso l'abitazione in cui si stava compiendo il parto imprevisto un'ambulanza e un'automedica, che sono arrivate dopo la nascita del piccolo. Sia la madre che il neonato sono stati quindi presi e portati all'ospedale di Peschiera per sottoporli a tutti i controlli del caso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Calmasino non può raggiungere in tempo l'ospedale, donna partorisce in casa

VeronaSera è in caricamento