Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

Il corpo è stato rinvenuto nella mattinata di giovedì a Sorgà, nei pressi del fiume Tione. Sul posto si sono diretti i vigili del fuoco ed i carabinieri, che hanno avviato gli accertamenti del caso

Immagine generica

Un tragico ritrovamento è stato effettuato nella mattinata di giovedì nel comune di Sorgà: in prossimità delle sponde del fiume Tione, prima delle 8 del mattino, è stato recuperato il corpo di una donna. 
Sul posto si sono diretti i vigili del fuoco ed i carabinieri, per recuperare il corpo e dare il via agli accertamenti. La sfortunata vittima è una donna classe 1951 residente nel comune, che risultava scomparsa dal giorno prima e deceduta per annegamento. A quanto emerso, la donna avrebbe sofferto di alcune problematiche di salute che l'avrebbero portata ad uno stato confusionale. Gli investigatori stanno dunque cercando di appurare se si sia trattato di un fatale incidente o distrazione, o se il gesto è stato volontario. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: l'Esu di Verona chiude «aule studio, ristoranti e zone pertinenti»

  • Morto a 53anni sulla A22: forse un colpo di sonno la causa dello schianto

  • Coronavirus. Dopo il chiarimento della Regione, ecco cosa è ammesso a Verona e cosa no

  • Musicista torna in Molise da Verona: «Per il coronavirus, prevenzione bassa»

  • Lessinia e Valpantena, ci sono offerte di lavoro ma sono senza risposta

  • Auto si schianta contro un tir sulla A22: perde la vita un uomo di 53 anni

Torna su
VeronaSera è in caricamento