Non si mette la mascherina e sputa sugli agenti in stazione: 47enne arrestata

La donna inoltre si è rifiutata di farsi identificare, strappando la carta di identità, e ha tirato un calcio ad uno dei poliziotti, che l'hanno fermata allo scalo ferroviario di Verona

La Polfer in stazione a Porta Nuova

Invitata più volte a indossare correttamente la mascherina, una donna italiana di 47 anni, se l'è tolta sfidando ed insultando pesantemente gli agenti della Polizia Ferroviaria in presenza di altri viaggiatori. È accaduto nell’atrio della stazione di Verona Porta Nuova, con la pattuglia che poi l’ha poi accompagnata negli uffici di polizia.

La donna, per non farsi identificare, ha strappato la propria carta d’identità, tirando un calcio a uno dei poliziotti e sputando ai colleghi intervenuti in soccorso che hanno proceduto all’arresto.

La 47enne non era nuova a queste reazioni essendo già stata arrestata nel 2007 e recentemente denunciata più volte sempre per resistenza, violenza, oltraggio e rifiuto di fornire le proprie generalità a un pubblico ufficiale.

Condotta martedì mattina in udienza il Giudice, dopo aver convalidato l’arresto, ha disposto la remissione in libertà in attesa di giudizio fissato per il mese prossimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, come cambiano le regole a Verona per il Ponte dell'Immacolata

  • Bozza Dpcm: coprifuoco Natale e Capodanno (rafforzato), sì pranzi ristorante in zona gialla

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 4 all'8 dicembre 2020

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Covid-19, in Veneto 107 decessi in 24 ore. 27 tra Verona e provincia

  • Un hotel extra lusso nel cuore di Verona al posto degli ex uffici Unicredit

Torna su
VeronaSera è in caricamento