rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca Legnago

Già ai domiciliari per rapina e ricettazione, il Tribunale lo manda a Montorio

Dovrà scontare una pena di sette mesi per i reati di danneggiamento aggravato e violenza a pubblico ufficiale, commessi nel 2016, così i carabinieri di Legnago hanno dato esecuzione all'ordine di carcerazione

Si trovava già agli arresti domiciliari per i reati di rapina aggravata e ricettazione commessi a Verona nel corso del 2017, ma nella mattinata di martedì i carabinieri della stazione di Legnago hanno dato esecuzione all'ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Verona e lo ha portato nel carcere di Montorio, dove dovrà scontare quasi 7 mesi di carcere per altri fatti avvenuti nel 2016. 
Si tratta di Z. B. cittadino italiano di origini marocchine, classe 1995, pregiudicato e residente a Legnago, che due anni fa venne accusato di danneggiamento aggravato e violenza a pubblico ufficiale. Stando a quanto riportano i militari, si fa riferimento alla violenza usata contro gli operatori del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Legnago. In quell'occasine, Z. B. aveva colpito ripetutamente la fiancata di un autobus, costringendo l'autista a barricarsi all'interno del veicolo, e successivamente aveva anche danneggiato gli specchietti retrovisori di due vetture in sosta ed un bidone dell’immondizia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Già ai domiciliari per rapina e ricettazione, il Tribunale lo manda a Montorio

VeronaSera è in caricamento