rotate-mobile
Cronaca Porto San Pancrazio / Lungadige Galtarossa

Presenta un documento falso in Questura per ritirare il permesso di soggiorno e finisce in manette

L'uomo si è presentato martedì allo sportello dell'Ufficio Immigrazione, ma gli accertamenti svolti hanno permesso agli agenti di appurare che il documento era in realtà fasullo

Continua l’incessante lavoro dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Verona per contrastare i reati volti ad ottenere il permesso di soggiorno in carenza di requisiti.
Nella giornata del 15 febbraio gli operatori hanno messo le manette ai polsi di un altro cittadino straniero, il quale, invitato allo sportello di lungadige Galtarossa per ritirare il permesso di soggiorno, avrebbe presentato agli agenti un documento di riconoscimento apparentemente rilasciato dalle autorità consolari della Repubblica del Ghana, risultato però falso. 
Una volta svolti gli accertamenti tecnici sul documento, in collaborazione con il personale della Polizia Provinciale di Verona, D.K., cittadino del Ghana classe 1981, è stato arrestato per possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi (ai sensi dell’art. 497 bis del C.P.) e attende ora il processo per direttissima.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presenta un documento falso in Questura per ritirare il permesso di soggiorno e finisce in manette

VeronaSera è in caricamento