Vuole raggiungere Londra con un documento falso, scoperto al Catullo

Le iniziali del ragazzo sono B.A., è un albanese di 21 anni, arrestato per il possesso e l'uso del documento falso. Il tribunale di Verona lo ha condannato a un anno di reclusione e successivamente è stato espulso dall'Italia

Voleva raggiungere alcuni connazionali che vivono a Londra ma, non avendo ottenuto il visto di ingresso per la Gran Bretagna, aveva acquistato una carta di identità italiana a cui aveva sostituito la fotografia del titolare con la sua. Martedì scorso, 12 giugno, nel tardo pomeriggio, si è presentato al controllo dell'aeroporto di Verona per imbarcarsi sul volo Easy Jet per Londra e agli agenti della polizia di frontiera aerea ha mostrato il documento falsificato, parlando in perfetto italiano.

La verifica della carta d'identità attraverso particolari apparati di antifalsificazione e le domande degli agenti hanno consentito di scoprire l'imbroglio, poi confermato dal cittadino che in clandestinità voleva raggiungere la Gran Bretagna. Il ragazzo scoperto è B.A., albanese di 21 anni, ed è stato arrestato per il possesso e l'uso del documento falso. Ieri, il tribunale di Verona lo ha condannato a un anno di reclusione e successivamente è stato espulso dall'Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La città di Verona con le sue inestimabili meraviglie diventa protagonista in tv sulla Rai

  • A Verona la migliore escort dell'anno 2019: «Prima facevo l'aiuto cuoco»

  • Vince 75mila euro a L'Eredità e si taglia i capelli con Flavio Insinna

  • Possibili rischi per la salute, ritirato formaggio prodotto a Cerea

  • Donna morta annegata nella Bassa veronese: recuperato il cadavere

  • Insetto antagonista della cimice asiatica sarà lanciato nelle colture veronesi

Torna su
VeronaSera è in caricamento