Cronaca Navigatori / Via Giovanni Caboto

Senza documenti, dà un falso nome per evitare il carcere e viene scoperto

Aveva violato ripetutamente le disposizioni del Tribunale di Verona, che ha deciso dunque di aggravare la misura cautelare a suo carico e di spedirlo a Montorio

Il controllo di una persona sospetta, avvenuto in via Caboto a Verona da parte degli agenti della squadra Volanti, si è con la cattura della stessa nella notte tra sabato e domenica. 

Essendo l'uomo sprovvisto di documenti utili all’identificazione, è stato condotto dai poliziotti presso gli Uffici della Questura per svolgere ulteriori verifiche. Invitato dunque a fornire le proprie generalità, ha fornito un falso nominativo, ma gli accurati accertamenti eseguiti dalle forze dell'ordine hanno fatto comunque emergere la sua vera identità: si trattava di G. A. di 38 anni, cittadino veronese e pregiudicato per reati contro il patrimonio. 
L'uomo aveva ripetutamente violato la misura cautelare del divieto nella Provincia di Verona, inflittagli per un procedimento penale relativo ad un reato della medesima tipologia, così il Tribunale di Verona ha disposto l’aggravamento della misura con la custodia cautelare in carcere.
Visti dunque i risultati delle indagini, il 38enne è stato accompagnato presso il carcere di Montorio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza documenti, dà un falso nome per evitare il carcere e viene scoperto

VeronaSera è in caricamento