menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ubriaco al volante in autostrada con documenti falsi: cittadino moldavo arrestato

Durante un controllo al casello autostradale di Nogarole Rocca, una pattuglia della Sottosezione Autostradale di Verona sud ha fermato e arrestato un moldavo irregolare

La notte di sabato 8 gennaio, nei pressi del casello autostradale di Nogarole Rocca dell’Autostrada A/22 del Brennero, una pattuglia della Sottosezione Autostradale di Verona sud ha fermato un’autovettura Alfa Romeo di colore nero con targhe italiane, procedendo per un controllo.

Alla guida è stato identificato B.A., un cittadino moldavo di 20 anni, residente in provincia di Verona, il quale ha esibito una carta d’identità valida per l’espatrio e la patente di guida, entrambi documenti emessi dalle autorità della Romania. In un primo momento i documenti sono parsi essere autentici, ma a seguito di un controllo più approfondito gli operanti hanno riscontrato delle difformità rispetto ai modelli originali conosciuti, pertanto li hanno sequestrati in quanto ritenuti falsi.

Il conducente moldavo è inoltre risultato essere positivo all’alcoltest ed è stato pertanto condotto in via Fermi, presso gli uffici della Polizia Stradale di Verona sud. Qui è rimasto trattenuto sino all’esito degli accertamenti tecnici eseguiti a cura del nucleo della Polizia Provinciale di Verona che si occupa di falso documentale, dai quali è infine risultato che entrambi i documenti erano stati abilmente contraffatti ed idonei ad ingannare i pubblici ufficiali addetti ai controlli.

Considerata l’indole criminale e la gravità del fatto commesso, il ventenne moldavo, peraltro irregolare sul territorio nazionale, è stato dichiarato in arresto e messo a disposizione del P.M. di turno dottoressa Ormanni, la quale ha disposto il rito direttissimo celebrato nella medesima giornata dinanzi al giudice monocratico del Tribunale di Verona.

L’arresto è stato dunque convalidato e l’imputato è stato condannato alla pena concordata di un anno di reclusione e la sua contestuale liberazione. L’arrestato è stato anche denunciato per guida in stato di ebbrezza alcolica e gli è stata inoltre contestata la violazione di "guida senza patente", tenuto conto che quella esibita è risultata essere falsa, mentre la sua autovettura è stata sottoposta a fermo amministrativo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento