menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Usa documenti falsi per nascondere la propria identità e finisce in manette

Gli agenti delle Volanti lo hanno fermato nei pressi dei giardini di via Verdi, a Verona, e quando hanno appurato che qualcosa non andava nella carta di identità valida e nella patente di guida, lo hanno portato in Questura per accertamenti

I controlli sul territorio della Polizia di Stato hanno dato ancora una volta i loro frutti. Nella mattinata di lunedì 17 settembre, gli uomini delle Volanti hanno arrestato in flagranza di reato un uomo per possesso di documenti di identificazione falsi e per false dichiarazioni sull’identità. 

Si trattava di un cittadino moldavo di 28 anni, che intorno alle ore 12 è sottoposto a controllo da parte degli agenti nei pressi dei giardini di via Verdi, ai quali ha consegnato una carta di identità valida per l’espatrio e una patente di guida rilasciata da autorità rumene. Dubbiosi sull'autenticità dei documenti, gli uomini della Questura hanno eseguito sul posto i necessari accertamenti e, grazie all'ausilio degli strumenti in dotazione, hanno potuto riscontrare fin da subito che qualcosa non andava. I poliziotti quindi hanno deciso di condurre il 28enne negli uffici di lungadige Galtarossa, per sottoporlo ai rilievi fotografici e dattiloscopici utili a svelarne l'identità. Capito che di lì a poco sarebbe stato scoperto, Scutelnic Nicu allora ha deciso di confessare spontaneamente le proprie generalità. 

Tratto in arresto per essere stato trovato in possesso di un documento falso valido per l’espatrio e per aver fornito mendaci dichiarazioni sulla propria identità a un Pubblico Ufficiale, il 28enne originario della Moldavia, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e la persona, è stato trattenuto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, presso le camere di sicurezza della Questura in attesa del rito direttissimo.

Nella mattinata di martedì il giudice, dopo la convalida dell’arresto, ha condannato l'uomo, previa richiesta di patteggiamento, a 1 anno e 6 mesi di reclusione con contestuale sospensione condizionale della pena.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento