Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Via dello Zappatore

Distribuisce volantini "hot" con il numero di lei per il paese: patteggia la pena

I due diventarono amici lavorando per un'associazione di volontariato, ma mentre lui intendeva intraprendere una relazione, lei invece non voleva saperne, nonostante l'insistenza dell'innamorato

Si erano conosciuti lavorando per un'associazione di volontariato ed erano diventati amici, lui però sperava che la cosa si trasformasse in una relazione ma lei non ne voleva sapere. 
Questa curiosa vicenda, riportata da L'Arena, prende il via nel giugno 2012, quando L.Z. ha iniziato a telefonare, mandare messaggi e seguire l'amata, fino a ottobre 2013, che però non provava per lui gli stessi sentimenti. Il ragazzo intanto aveva inziato a distribuire volantini nel paese di residenza di lei e nelle zone che frequentava: dalla Bassona a borgo Roma, dal Porto a borgo Trento e borgo Venezia, a San Michele, San Martino, sulle Torricelle, in autogrill e nei bagni nei centri commerciali, si trovavano fogli in diversi formati e con scritte anche diverse, che riportavano però sempre l'offerta di prestazioni sessuali e il numero della ragazza. 
L.Z. infine, davanti al giudice, si è scusato con la ragazza dopo averla risarcita ed ha patteggiato la pena di un anno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Distribuisce volantini "hot" con il numero di lei per il paese: patteggia la pena

VeronaSera è in caricamento